Link



18/12/2018 @ 14:47:38
creazione pagina in 33 ms


\\ Home : Cerca
Di seguito gli approfondimenti, le fotografie e i link che contengono la parola cercata.

Ricerca approfondimenti per Mesoterapia

La microterapia è un'evoluzione della classica Mesoterapia, in quanto rispetto a quest'ultima offre la garanzia di essere indolore e rispetta l'integrità dei tessuti cutanei, in quanto punta sulla superficialità dell'iniezione.
Si effettua con un piccolo dispositivo a ventosa, collegato ad una normale siringa, grazie al quale è possibile far arrivare negli strati più superficiali della pelle i principi attivi necessari per eliminare il ristagno di liquidi. E’ munito nella cavità di un ago sottilissimo e lungo solo due millimetri, ed in tal modo non è in grado di raggiunge le terminazioni nervose, e, quindi, non causa dolore.
Attraverso questo piccolo strumento monouso si inietta come liquido anticellulite una soluzione ipertonica, cioè molto ricca di sali che richiama nel derma i liquidi ristagnanti, i quali possono così essere convogliati nella circolazione sanguigna ed essere poi espulsi con le urine. Eliminando l’edema, si riattiva il processo di combustione dei grassi. In alcuni casi, alla soluzione ipertonica vengo aggiunti enzimi che favoriscono la lipolisi (lo scioglimento dei grassi). Si ha perciò non solo una perdita d’acqua, ma anche un’azione sulla struttura stessa della cellulite. Se poi ci sono problemi venosi, la soluzione comprenderà anche sostanze capillaro-protettive.
Le microiniezioni sono effettuate a una distanza di circa un centimetro l'una dall'altra. Si consigliano 10-12 sedute a cadenza settimanale.

Articolo   Storico  Stampa 
 
Una Mesoterapia innovativa anti-cellulite ed anti-adiposità localizzata di ginocchia, cosce, fianchi e "doppio mento", in grado di rigenerare e migliorare l'elasticità della pelle.

Vengono iniettati:

-Peptidi biomimetici, stimolano la produzione di collagene ed elastina per rendere la cute più tonica

-Idrogenato di lecitina (ricavata dai semi di soia), ottimo emulsionante in grado di solubilizzare i grassi

-Carnitina, aminoacido in grado di aumentare l'ossidazione delle riserve adipose, convertendole in energia.

Articolo   Storico  Stampa 
 
Le smagliature rappresentano la lacerazione del tessuto cutaneo, causata dalla continua tensione del collagene e dell’elastina, che ne provoca una perdita di elasticità.
Inizialmente si presentano come strie violacee (il tessuto risulta ancora irrorato di sangue) per poi mutarsi in solchi più larghi e profondi di colorazione bianco-perlacea (tessuto oramai completamente atrofico).
Compaiono con più facilità in presenza di una pelle scarsamente elastica, in conseguenza a repentini aumenti della circonferenza di alcune parti del corpo, dopo terapie con contraccettivi orali o cortisonici o successivamente ad intensa attività fisica, sebbene la naturale predisposizione genetica sia determinante nell’instaurarsi di tale inestetismo.
Le smagliature difficilmente possono essere eliminate del tutto, possono invece essere ridotte o rese molto meno evidenti.
La terapia più efficace è la bioMesoterapia: iniezioni superficiali, mediante piccoli pomfi, di un coctail a base di acido ialuronico, placenta, boswellia ed altre sostanze revitalizzanti la zona interessata dall’inestetismo smagliatura.
Il protocollo terapeutico prevede un peeling di stimolo cutaneo e circa 8-10 sedute di bioMesoterapia a cadenza settimanale.
Articolo   Storico  Stampa 
 
Questa terapia è consigliata nel trattamento della cellulite, malattia microcircolatoria in cui l'elemento predisponente è la stasi venosa a carico degli arti inferiori, mentre l'elemento scatenante è rappresentato dall‘edema del tessuto adiposo, che non comunicando più con il tessuto connettivo circostante, si indurisce con formazione di micro e macro noduli (pelle “a buccia d’arancia”).
Consiste nell'iniezione intradermica, cioè molto superficiale, di farmaci che agiscono localmente prima di entrare nella circolazione generale. Si utilizzano farmaci con attività lipolitica (degradano i grassi) e farmaci vasoattivi per migliorare i disturbi circolatori.
Si consiglia una Mesoterapia alla settimana per un minimo di circa 10-12 sedute; successivamente 4 a cadenza quindicinale come mantenimento.

Mesoterapia Omeopatica
Nei disturbi circolatori delle gambe e nella cellulite la Mesoterapia può essere effettuata anche utilizzando prodotti omeopatici. L'azione terapeutica è dovuta sia all'azione dei medicamenti, sia alla stimolazione riflessa di determinate zone o punti della cute.

Articolo   Storico  Stampa 
 

Ricerca fotografie per Mesoterapia

Nessuna fotografia trovata.

 
Ricerca link per Mesoterapia

Nessun link trovato.