Link



18/12/2018 @ 14:14:38
creazione pagina in 26 ms


\\ Home : Cerca
Di seguito gli approfondimenti, le fotografie e i link che contengono la parola cercata.

Ricerca approfondimenti per Biorivitalizzazione

Ringiovanimento dei tessuti non invasivo

Si tratta di applicare mediante massaggio profondo, secondo le linee di tensione elastica dei tessuti, un preparato sotto forma di gel contenente TCA al 33%. L’acido tricloroacetico ha una duplice funzione: indurre una desquamazione epidermica ed una intensa stimolazione del derma, in particolare dei fibroblasti e del collagene che subiscono un vero e proprio processo rigenerativo.
Questo nuovo peeling prende origine da questa sostanza, privata dell’azione esfoliante, mentre ne è stata potenziata la funzione biorivitalizzante. Con il suo impiego, quindi, avremo una leggerissima esfoliazione superficiale, che darà maggiore luminosità alla pelle, mentre eserciterà una stimolazione molto potente nel derma più profondo.
 
INDICAZIONI:
- perdita di tonicita’ della cute del viso, collo e decolleté.
- rassodamento della cute del seno.
- cicatrici recenti depresse.
- acne attiva (sfrutta l’azione antisettica anche dell’acqua ossigenata contenuta all’interno della formulazione).
- coadiuvante nel trattamento del melasma e delle iperpigmentazioni cutanee.
 
I risultati saranno visibili già dalla prima seduta, ma per ottenere un risultato più stabile nel tempo occorre ripetere le sedute ogni 3 settimane, per almeno 4 volte. Poi sarà sufficiente una seduta mensile per un buon mantenimento dei risultati nel tempo.

Questo nuovo peeling può essere effettuato anche in piena estate e rappresenta un nuovo modo di mantenersi giovani, senza traumatizzare la pelle, in modo semplice, naturale e senza complicazioni: un’arma in più per rallentare il nostro invecchiamento cutaneo.

Articolo   Storico  Stampa 
 
Microiniezioni di acido ialuronico, di aminoacidi, di polinucleotidi e di vitamine per ripristinare l’idratazione, il tono e l’elasticità della pelle.
La pelle giovane contiene grandi quantità di acido ialuronico: zucchero naturale presente in tutte le cellule viventi che attrae e lega l’acqua, idratando la pelle e donandole volume.
Con il passare degli anni si assiste ad una progressiva diminuzione di acido ialuronico, che determina perdita di idratazione ed assottigliamento della pelle, oltre ad una ridotta capacita’ della pelle di autorigenerarsi.
Mantenere l’acido ialuronico ai giusti livelli permette di rallentare il processo di invecchiamento e, quindi, di prevenire la formazione di rughe.
La Biorivitalizzazione può essere effettuata nel viso, collo, decolleté e dorso delle mani come trattamento e prevenzione dell’aging e fotoaging, nella cute arida e disidratata, prima e dopo esposizioni solari, in potenziamento a filler riassorbibili.

Articolo   Storico  Stampa 
 

Ricerca fotografie per Biorivitalizzazione

Nessuna fotografia trovata.

 
Ricerca link per Biorivitalizzazione

Nessun link trovato.